Full text: papers communicated to the first International Eugenics Congress held at the University of London, July 24th to 30th, 1912

D. C. Gini. Sociology and Eugenics. 271 
Tavola XV.—MORTALITA NEL PRIMO MESE DI VITA SECONDO 
IL MESE DI NASCITA.(i) 
Fatta= 100 la media giornaliera per tutto l’anno, la media giornallera per i 
singolimesi risulta = 
Danimarca (1901-905).Sassonia (1901-905) 
Mese.MortiMorti nei giorni di vita 
nei i°nei resto 
giornodel 
Nascitedi vitameseNasciteIo2°-7°8o-14oI5°-2I°220.30o 
12345678910 
Gennaio ...989396999399857283 
Febbraio ...10310210410395IOI857888 
Marzo107104911009798787363 
Aprile107102106IOI102102838080 Maggio ...103US99IOI11899858680 
Giugno ...100107100103115108104107104 
Luglio9710699103™S12713212g 
Agosto ...10098117100108™S15217117g 
Setiembre102901171039599*4S1j4141 Ottobre ...959693968889104103i°S 
Novembre949388959088817579 Dicembre949490969299716969 i1) Dati ricavati dal Roesle. Die Sterblichkeit im ersten Lebensmonat Leipzig. Vogel, 1910, 
Pagg. 200 e 201. 
ed un secondo massimo, piü debole, nei mesi piü caldi dell’estate. La 
nati-mortalitá risulterebbe dunque massima precisamente per i concepti in 
primavera, in perfetta contraddizione con quanto sarebbe stato da attendersi 
in base all’idea che la primavera costituisse in origine la stagione di ripro- 
duzione della specie umana. Se non che é molto probabile che qui sia de­ 
cisiva, non la stagione del concepimento, ma la stagione del parto e che la 
diversa nati-mortalitá, che si riscontra nei vari mesi, sia dovuta alie con- 
dizioni esterne piü o meno favorevoli, anziché ad una diversa resistenza 
vitale degli organismi; una prova di ció si puó vedere nella circostanza che 
nei paesi caldi (Sicilia, Spagna, Messico, Bengala) il massimo estivo della 
nati-mortalitá quasi raggiunge e talora supera in intensitá il massimo in­ 
veníale, mentre esso scompare conpletamente nei paesi piü freddi. 
ío. II mese di nascita esercita un’influenza decisiva anche sulla mortalitá 
nei primi giomi di vita, ma—circostanza a tutta prima singolare—in senso 
diverso da quello con cui influisce sulla nati-mortalitá. In senso diverso 
per ció che, mentre la nati-mortalitá appare massima nell’invemo nei paesi 
freddi e quasi altrettanto o piü alta nell’estate nei paesi caldi, la mortalitá 
durante i primi giorni di vita risulta invece piü grave nei mesi freddi in 
alcuni paesi relativamente caldi e piü grave nei mesi caldi in paesi relativa­ 
mente freddi. II fenomeno é posto in luce dalle Tavole XIV. e XV. In 
Danimarca e in Sassonia, la mortalitá nei primo mese di vita risuilta maggiore
        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.