Full text: Problems in eugenics

Section III.D. C. Gini. 
atleti, pazzi, delinquenti, etc.) Le schede dei censimenti, opportunamente 
controllate coi dati dello Stato civile, i dizionari degli uomiñi illustri, i 
registri dei manicomi e delle carceri, gli elenchi dei membri del Parlamento, 
potrebbero fomire larga messe di dati per tali ricerche. 
I risultati che io posso portare, piü che a risolvere in qualche punto la 
questione, dovrebbero servire a invogliare altri a proseguiré le indagini con 
materiale piü ampio e piü variato (Cfr. Tav. XXII.). 
Una parte dei risultati deriva dallo spoglio del Dictionnaire International 
des ecrivains du jour (Florence. Niccolai, 1891), del de Gubernatis, 
accuratamente eseguito dal dott. E. Porru. I dati riguardano circa 5,000 
scrittori distinti in 7 gruppi secondo gli Stati in cui nacquero. 
Un’altra parte dei risultati deriva dall’esame delle notizie biografiche 
dei Senatori italiani, appositamente eseguito presso la Segreteria del 
Senato dal Dott. Luigi Ferrari, vice-bibliotecario del Senato. Le notizie 
riguardano tutte le persone elevate al laticlavio dal 1848 al 1912, sia che 
abbiano accettato, sia che abbiano rifiutato la carica o che per esse il decreto 
non abbia avuto corso. Si ignora il mese di nascita solo per 37 Senatori. 
Altri dati infine furono pubblicati dal Mantegazza (14) e riguardano 
un materiale, forse un po’ eterogeneo, ma abbastnza abbondante (3255 
osservazioni), relativo a persone, che per qualsiasi titolo, si possono con­ 
siderare illustri. 
Si hanno cosi, in tutte, 9 serie di dati. In 7 di queste, il numero 
maggiore delle persone é nato in invernó e, puré in 7, il numero minore é 
nato in estáte: quando il massimo non cade in invernó, esso cade in prima­ 
vera o in autunno, non mai in estáte; e quando il minimo non cade in 
estáte, ésso cade in autunno o in primavera, non mai in invernó. Si puó 
dunque concludere che le nascite di persone eminenti avvengono con maggiore 
frequenza in invernó e con minore frequenza in estáte. Se noi riuniamo 
in'sieme le 9 serie di dati (ció che d’altra parte porta certo a qualche 
ripetizione) troviamo che le nascite nell’iriverno stanno a quelle dell’estate 
come 1150 a 884. 
La differenza dipende certo, almeno in buona parte, dalla diversa fre­ 
quenza delle nascite nelle varié sta'gíonr, che, in Europa, a cui si riferisce 
la grande maggior parte dei nostri dati, presentano' un massimo in invernó 
ed un minimo in estáte. Ma essa sembra piü forte di quanto non sia per 
le nascite in generale. 
Puó darsi certo che ció dipenda dal numero limitato delle osservazioni. 
Si osservi pero che il vantaggio delPinverno e lo svantaggio dell’estate 
risuiltano dubbi per la serie dei senatori,, notevoli per la serie degli scrittori 
del giorno, altissimi per la serie delle persone a dirittüra illustri. Non 
vien fatto di sospettare che questa graduatoria stia in correlazione con una 
graduatoria di dignitá che si potrebbe stabilire fra le tre serie? Gli uomini 
illustri constituiscono certo le persone che piü emergono per facolta intellet- 
tuali; ad essi vengono dopo gli scrittori contemporanei, che non sempre
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.