Full text: Problems in eugenics

290Section III.D. C. Gini. 
NutritiMorti nel 
I. mese di vitaI. anno di vita 
al seno33’°37'2 
con latte animale (*)52-264‘5 
con surrogati (*) ...56'567*3 (*) in tutto o in parte. 
Come si vede, la mortalitá per malattie degli organi digerenti é piü forte 
in estáte per i bambini nutriti artificialmente, sia nel primo mese, sia nel 
primo anno di vita. Ed é noto, d’altra parte, che i disturbi degli organi 
digerenti oostituiscono una della peggiori conseguenze dell’allattamento 
artificiale. Non vi é ragione di credere, d’altra parte, che questi dati, come quelli 
della Tavola XVI., possano essere sensibilmente perturbad da una diversa 
frequenza dei varii sistemi di nutrimento nelle diverse stagioni. 
Si intende pero che l’influenza del nutrimento artificíale sull’andamento 
della mortalitá secondo i mesi debba essere piü forte per i morti nel primo 
anno che per i morti nel primo mese di vita, in causa della minore diffusione 
che nel primo mese di vita ha l’allattamento artificíale. Ecco le per- 
centuali dei morti in Berlino (1904-905) nel primo mese o nel primo anno di 
vita secondo il modo di nutrimento : 
NutritiMor I. mese di vitati nel I. anno di vita 
al seno21'59 4 
on latte animale (*}62 'I•<rOCÍn 
con surrogati (*) ...16'420*0 
TotaleIOO'OIOO'O (*) in tutto o in parte. 
Símilmente 1’influenza del nutrimento artificíale sull’andamento della 
mortalitá per mesi sará, nei primi giorni del primo mese, minore che nei 
successivi. Ció spiega come i massimi estivi della mortalitá infantile in 
Sassonia e in Danimarca (Cfr. Tav. XV.) risultino, nei primi giorni di 
vita, meno alti e meno tardivi (nei bambini nutriti artificialmente la mortalitá 
risulta alta specialmente in Luglio—Settembre. Cfr. Tav. XVI.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.